Vai al contenuto Vai alla barra laterale Passa al piè di pagina

Quali sono le cause della gotta? Trova qui 8+ risposte alle tue domande più importanti

La gotta è una malattia cronica causata da un eccesso di acido urico nel sangue, noto come iperuricemia. I microcristalli di acido urico possono quindi depositarsi nelle articolazioni e nei tessuti circostanti, creando infiammazione o artropatia infiammatoria. Queste sono le cause della gotta.

La gotta si manifesta con la comparsa di riacutizzazioni infiammatorie delle articolazioni, chiamate "attacchi di gotta". È una delle artropatie microcristalline, note anche come reumatismi microcristallini.

Cause della gotta

La gotta è un tipo di artrite che colpisce soprattutto gli uomini di età compresa tra i 50 e i 60 anni e in particolare quelli che provengono da una famiglia di "gottaioli" (che tendono a produrre molto acido urico).[1] Le persone che soffrono di gotta sono spesso soggette ad attacchi di coliche renali. Le cause della gotta sono diverse. L'obesità e la sovralimentazione fanno parte delle cause della gotta e peggiorano la malattia.[2]

Anche altre condizioni possono causare un attacco di gotta, soprattutto nelle donne dopo la menopausa: insufficienza renale, ipertensione, disturbi della tiroide, psoriasi, alcolismo, ecc. I farmaci (ad esempio alcuni diuretici) possono causare livelli elevati di acido urico e devono essere monitorati regolarmente per fare una diagnosi di gotta.[3]

I fattori di rischio per la gotta sono molteplici. Possono essere genetici, legati all'età, all'alimentazione e/o alla sedentarietà, o anche a un'altra malattia o all'uso di determinati farmaci.

Predisposizione genetica, età e sesso della persona

La gotta può essere familiare. La gotta è quindi dovuta a un difetto nell'eliminazione dell'acido urico (90% dei casi) legato a mutazioni genetiche.

Prima dei 65 anni, la gotta è quattro volte più comune negli uomini che nelle donne e tre volte più comune dopo i 65 anni.

Tuttavia, negli ultimi 20 anni, l'incidenza della gotta è raddoppiata nelle donne. In generale, la gotta inizia 10 anni più tardi nelle donne rispetto agli uomini e si manifesta dopo la menopausa. Tuttavia, le donne con una menopausa precoce (prima dei 45 anni) possono sviluppare la gotta in età più giovane.

Livelli ematici di acido urico anormalmente elevati

La gotta è una malattia in cui un deposito di cristalli di acido urico si accumula nelle articolazioni, a causa di elevati livelli di acido urico nel sangue (iperuricemia). L'accumulo di cristalli provoca attacchi infiammatori dolorosi (flares) all'interno e intorno alle articolazioni. La gotta è spesso ereditaria.

Livelli ematici di acido urico anormalmente elevati sono il risultato di:[4]

  • ridotta eliminazione dell'acido urico da parte dei reni (causa più comune) o del sistema gastrointestinale
  • consumo eccessivo di alimenti ricchi di purine e/o di alcol (di solito un fattore più limitato)
  • eccessiva produzione di acido urico (raramente)

Incapacità dei reni di eliminare l'acido urico

In generale, il livello di acido urico nel sangue è anormalmente alto quando i reni non sono in grado di eliminarne una quantità sufficiente nelle urine. La causa è solitamente determinata dai geni della persona. L'eccesso di acido urico nel sangue provoca la formazione e il deposito di cristalli di acido urico all'interno e intorno alle articolazioni. Tra gli elementi che possono compromettere la capacità dei reni di eliminare l'acido urico vi sono anche:[5]

  • alcuni tipi di malattie renali
  • alcuni farmaci
  • avvelenamento da piombo

Una "malattia da ricchi"

Un consumo eccessivo di alimenti ricchi di purine (come fegato, reni, acciughe, asparagi, aringhe, salse e brodi di carne, funghi, cozze, sardine, entremets,...) può aumentare il livello di acido urico nel sangue.[6] D'altra parte, una dieta rigorosa a basso contenuto di purine abbassa solo leggermente il livello di acido urico. In passato, poiché la carne e il pesce venivano consumati raramente, la gotta era considerata una "malattia dei ricchi".

La combinazione di una dieta ricca di purine e il consumo di alcolici o soprattutto di bevande contenenti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio può peggiorare la situazione, in quanto tutte queste bevande possono aumentare la produzione di acido urico e interferire con la sua eliminazione da parte dei reni.[7]

Per saperne di più: Dieta speciale per la gotta.

Fate attenzione!

È importante riconoscere i primi sintomi della gotta e scegliere i trattamenti adeguati. La gotta si manifesta spesso in articolazioni già lesionate. Il 95% dei pazienti affetti da gotta ha avuto un precedente attacco all'alluce, poiché è molto comune che la maggior parte delle persone si ferisca ripetutamente in questa zona nel corso della vita. È molto probabile che le lesioni precedenti siano la causa della gotta nei piedi.[8] Il dolore e il gonfiore sono così forti che le persone che soffrono di attacchi di gotta cercano un sollievo immediato dal dolore della gotta o una cura per la gotta in 10 minuti.

Per ragioni sconosciute, non tutte le persone con livelli anormalmente elevati di acido urico nel sangue (iperuricemia) sviluppano la gotta.[9] Pertanto, la gotta non dovrebbe essere diagnosticata solo con un esame del sangue.

Rimedi casalinghi per la gotta

Ecco i prodotti speciali per la gotta: Curcumina e Boswellia.

Cause della gotta  Cause della gotta

Quali sono i primi segni della gotta?

I segnali di allarme di un attacco di gotta sono facili da notare. Sono caratterizzati da un dolore moderato a un'articolazione con formicolio, fastidio e limitazione della mobilità.

È importante riconoscere questa diagnosi dolorosa prima che si sviluppi. L'interesse del riconoscimento di questa fase da parte del paziente è quello di consentirgli di iniziare precocemente il trattamento antinfiammatorio dell'attacco gottoso.

1. Spesso si presenta in modo acuto nel cuore della notte

Gout often causes sudden, sharp pain in the affected joint, often in the middle of the night. It is not known why it often gets worse in the middle of the night.

Many describe the pain of gout as a truly unique form of pain – and that it is completely beyond any other pain they have experienced before. If you think you have early stage gout, we recommend contacting your general practitioner for evaluation, as well as taking blood samples.

2. Pressione del giunto

Quando un'articolazione è colpita da cristalli di acido urico, di solito è chiaramente tenera e dolorosa al tatto. Questo perché i cristalli di acido urico causano irritazione e accumulo di liquido all'interno della capsula articolare a causa di reazioni infiammatorie.

Con l'aggravarsi dell'infiammazione, anche il minimo tocco può provocare un forte dolore quando si tocca l'articolazione. Tra l'altro, un leggero sfioramento del piumone può causare problemi di sonno a causa dell'aumentata sensibilità dell'articolazione.

Troppe persone lottano con un dolore cronico che distrugge la vita quotidiana - ecco perché vi invitiamo a condividere questo articolo sui social media, a mettere un like alla nostra pagina Facebook e a dire "Sì a più ricerca sulle diagnosi di dolore cronico". In questo modo, possiamo rendere più visibili i sintomi associati a questa diagnosi e fare in modo che un maggior numero di persone venga preso sul serio, ottenendo così l'aiuto di cui ha bisogno. Speriamo inoltre che questa maggiore attenzione possa portare a maggiori finanziamenti per la ricerca di nuovi metodi di valutazione e trattamento.

3. Giunti caldi

In caso di infiammazione, le articolazioni spesso diventano calde al tatto. Vi sarà capitato di avvertire questo fenomeno nelle articolazioni? Questo è un segno di reazioni infiammatorie attive e in corso all'interno dell'articolazione. Il calore spesso aumenta con l'infiammazione, il che significa anche che la temperatura dell'articolazione diminuisce quando l'infiammazione si attenua.

Le misure rilevanti per ridurre questa artrite possono essere il congelamento e i farmaci antinfiammatori.

4. Movimento articolare compromesso

Un'articolazione infiammata non ha la stessa mobilità di un'articolazione non infiammata. Questo perché le reazioni infiammatorie causano un aumento dell'accumulo di liquido intorno ai cristalli di acido urico all'interno delle articolazioni colpite. Il liquido occupa spazio all'interno dell'articolazione, impedendo all'articolazione di muoversi come prima.

I cristalli di acido urico possono causare forti dolori, anche con il minimo movimento, man mano che la diagnosi si aggrava. Pertanto, è molto importante limitare l'infiammazione dell'articolazione stessa.

5. Arrossamento della pelle

Quando un'articolazione è infiammata, il colore della pelle diventa gradualmente sempre più rossastro. Questo colore rossastro è causato dalle reazioni infiammatorie che si verificano quando i vasi sanguigni si dilatano. Ma questo avviene solo nelle fasi successive dell'infiammazione, perché l'infiammazione deve essere sufficientemente grande perché i vasi sanguigni si dilatino.

Il colore della pelle può cambiare con l'aggravarsi dell'infiammazione. Il rossore della pelle spesso inizia con un colore rosso chiaro, ma può gradualmente svilupparsi e scurirsi con l'aggravarsi della gotta e, nelle fasi successive, il colore può essere quasi rosso scuro o rosso-violaceo.

Se avete domande sui metodi di trattamento e sulla valutazione del dolore cronico, vi consigliamo di iscrivervi all'associazione reumatologica locale, di partecipare a un gruppo di sostegno su internet (vi consigliamo il gruppo facebook "Reumatismo e dolore cronico - Norvegia: News, Unità e Ricerca") e di essere aperti con chi vi circonda sul fatto che a volte incontrate delle difficoltà e che questo può superare temporaneamente la vostra personalità.

6. Articolazioni gonfie

La gotta è forse più conosciuta per il suo effetto sull'alluce. A causa delle gravi reazioni infiammatorie che colpiscono un'articolazione colpita dalla gotta, l'articolazione si gonfia e diventa notevolmente più grande del solito. Tale gonfiore dell'alluce o del dito può rendere quasi impossibile indossare o camminare.

Quando il liquido entra nell'articolazione, preme verso l'esterno contro i tessuti molli e la pelle. Man mano che l'accumulo di liquido diventa sempre maggiore, il gonfiore aumenta e si diffonde anche verso l'esterno.

7. La stanchezza

Vi sentite più stanchi del solito? L'infiammazione delle articolazioni - o dell'organismo in generale - costringe il sistema immunitario a lavorare di più, con conseguente diminuzione dell'energia e un eccesso di energia.

Un'infiammazione particolarmente prolungata può prosciugare le riserve di energia, anche per le persone più attive. Come nelle prime fasi della gotta, queste infiammazioni possono rimanere in secondo piano ed erodere gradualmente anche il sistema immunitario più forte. È quindi importante riconoscere i sintomi delle articolazioni infiammate e della gotta.

Quali sono le 10 cose che causano la gotta?

Essendo ricchi di purine, questi alimenti possono scatenare una crisi, quindi è meglio evitarli. Potete imparare quali sono gli alimenti che vi influenzano di più. Le reazioni ai diversi alimenti possono variare da persona a persona. Ricordate che la dieta è solo una parte del trattamento della gotta. È importante anche assumere farmaci o rimedi casalinghi per trattare la gotta.

Ecco gli alimenti più ricchi di purine:

  1. Carne rossa
  2. Pesce
  3. Frutti di mare
  4. Alcool
  5. Caffeina
  6. Budella
  7. Cibo fritto
  8. Salse ricche
  9. Bevande analcoliche
  10. Succhi di frutta

Cosa manca al corpo nella gotta?

La gotta è più comunemente causata da una diminuzione del tasso di escrezione dell'acido urico. I reni normalmente eliminano l'acido urico dal corpo. Se questo avviene in modo inefficiente, il livello di acidi urici aumenta. Si può essere geneticamente predisposti all'accumulo di acido urico o avere problemi renali che influiscono sulla capacità di eliminarlo.

Quindi, il livello di acido urico nel sangue è anormalmente alto quando i reni non sono in grado di eliminarne una quantità sufficiente nelle urine. La causa è solitamente determinata dai geni della persona.

Tra gli elementi che possono compromettere la capacità dei reni di eliminare l'acido urico vi sono anche:

  • Alcuni tipi di malattie renali
  • Alcuni farmaci
  • Avvelenamento da piombo

Un consumo eccessivo di alimenti ricchi di purine aumenta il livello di acido urico nel sangue. Quindi una buona dieta è probabilmente ciò che manca al vostro corpo quando avete la gotta.

Quale frutto non deve essere consumato in caso di gotta?

Una dieta specifica per la gotta è molto importante, ma la frutta non fa parte degli alimenti che causano la gotta. Mangiare frutta ricca di purine non avrebbe alcun impatto sulla gotta. Sono essenzialmente i prodotti animali ricchi di purine (carne, frutti di mare) a favorire la gotta.

Quindi, potete mangiare tutti i tipi di frutta! La maggior parte è a basso contenuto di purine, ma come già detto, anche quelle più alte non hanno dimostrato di influire sui sintomi della gotta. E i benefici sono evidenti. Non ci sono frutti da evitare se si soffre di gotta.

Uno dei frutti migliori per ridurre i livelli di acido urico sono le fragole, perché grazie alle loro molteplici proprietà hanno la capacità di neutralizzare questo composto chimico nell'organismo. Per questo motivo, sarà molto utile consumare questi frutti direttamente o attraverso la preparazione di un succo o di un frullato. Le fragole hanno un grande apporto di vitamina C e di molti altri nutrienti essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo, per cui non solo sono un frutto eccellente per l'acido urico, ma ha molti altri benefici come, ad esempio, migliorare la salute della pelle.

Anche se sconosciuto a molti, il mirtillo è uno dei frutti migliori per ridurre i livelli di acido urico. Questo frutto di bosco ha anche un alto contenuto di vitamina C e antociani, oltre a un lungo elenco di proprietà.

Le mele sono un altro frutto eccellente per eliminare l'acido urico, così come l'acqua di mele. La mela, oltre ad aiutare a neutralizzare le purine, è anche benefica per l'eliminazione di liquidi e tossine dall'organismo, quindi favorirà anche l'espulsione dell'acido urico attraverso l'urina.

Il fatto che contenga flavonoidi antociani rende la ciliegia un frutto ideale per chi soffre di iperuricemia o di alti livelli di acido urico. Questo frutto ha anche proprietà antinfiammatorie che attenuano il dolore degli attacchi di gotta. Le ciliegie facilitano inoltre l'eliminazione delle tossine e prevengono la ritenzione di liquidi nel nostro corpo.

Molti esperti sostengono che la vitamina C sia un magnifico alleato per combattere l'acido urico. Esiste quindi un gran numero di agrumi che possono aiutare a ridurre in modo significativo i livelli di acido urico; tutti hanno un elevato potere alcalinizzante. Alcuni di questi frutti sono: Arance, mandarini, pompelmi, lime, limoni... Questi frutti hanno anche proprietà diuretiche che, ancora una volta, possono aiutare a depurare l'organismo dalle tossine e dalle sostanze chimiche nocive come l'acido urico.

Mangiate frutta se soffrite di gotta!

Cosa peggiora la gotta?

La gotta deriva da un aumento anomalo e cronico del livello di acido urico nel sangue, che si spiega con un elevato apporto alimentare di purine e, soprattutto, con l'incapacità dei reni di eliminare l'acido urico.

Quando la concentrazione di acido urico aumenta nel sangue, si formano cristalli di acido urico (urato di sodio) che si depositano all'interno e intorno alle articolazioni.

Questi depositi di acido urico nelle articolazioni non sempre causano i sintomi della gotta. In alcuni casi, però, provocano una reazione infiammatoria che sfocia in un attacco di gotta.

I fattori di rischio per la gotta sono molteplici. Possono essere genetici, legati all'età, all'alimentazione e/o alla sedentarietà, o anche a un'altra malattia o all'uso di determinati farmaci.

  • Predisposizione genetica
  • Obesità e sovralimentazione
  • Età e sesso della persona
  • Consumo eccessivo di alimenti ricchi di purine
  • Varie patologie, soprattutto nelle donne dopo la menopausa: insufficienza renale, ipertensione, disturbi della tiroide, psoriasi, alcolismo, ecc.
  • Farmaci (ad esempio, alcuni diuretici)
  • Cancro del sangue o psoriasi (turnover cellulare accelerato).

Sicuramente una dieta ricca di purine e il consumo di alcolici e bevande contenenti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio peggiorano la situazione. Infatti, tutte queste bevande possono aumentare la produzione di acido urico e interferire con la sua eliminazione da parte dei reni.

La gotta può essere curata?

Sì, la gotta è una malattia curabile. La gotta può essere curata se trattata correttamente. In effetti, è l'unica malattia reumatologica che può essere curata. La chiave del successo è accettare il trattamento a lungo termine, senza scoraggiarsi.

Questo trattamento a lungo termine combina una terapia farmacologica che abbassa il livello ematico di acido urico, chiamata farmaco ipouricemizzante, e semplici misure per ridurre i fattori di rischio e gli errori alimentari.

È necessario raggiungere un livello adeguato di acido urico nel sangue per sciogliere gradualmente i cristalli, far scomparire i sintomi e prevenire a lungo termine danni irreparabili alle articolazioni.

La prevenzione e il trattamento del dolore sono positivi per i pazienti, ma non affrontano il disturbo che causa la gotta.

Per curare definitivamente la gotta è necessario sciogliere questi accumuli cristallini con i farmaci appropriati, e questo non si ottiene in pochi giorni o settimane, ma grazie a un trattamento ben condotto per mesi e anni, a seconda di ogni paziente. Il deposito di cristalli di acido urico si risolve solo con una terapia farmacologica costante, supervisionata da un medico, e con abitudini di vita sane.

Il trattamento ipouricemizzante è un trattamento farmacologico che normalizza l'uricemia abbassando la quantità di acido urico. Favorisce la dissoluzione e la prevenzione della formazione di microcristalli nelle articolazioni o nei reni. Questo trattamento deve essere continuato il più a lungo possibile e deve essere associato a correzioni dietetiche. Si consiglia di iniziare il trattamento in caso di attacchi di gotta ricorrenti, di artrite gottosa, di tofus o di coliche renali.

Per ridurre l'acido urico nel sangue, si può diminuirne la produzione o aumentarne l'eliminazione. Esistono farmaci in grado di bloccare la produzione di acido urinario e di farmaci che favoriscono l'eliminazione degli acidi urici da parte dei reni.

Questa terapia ipouricemizzante mira ad abbassare i livelli di uricemia nel sangue raggiungendo un livello inferiore a 60 mg/l (360 Umol/l), e addirittura inferiore a 50 mg/l per le gocce con tofo (300 Umol/l). Questo numero viene utilizzato come linea guida per aumentare le dosi giornaliere di farmaco. Rappresenta anche un valore target.

Il rapido calo dell'acido urico può paradossalmente causare attacchi di gotta all'inizio del trattamento di fondo. Questo perché provoca la fuoriuscita di microcristalli dalla cavità articolare. Questi attacchi sono normali e comuni. Questi attacchi sono normali e sono un segno che il trattamento sta funzionando. Questi non devono essere utilizzati per interrompere la terapia ipouricemizzante, in quanto potrebbero portare a una ricaduta. Questi inconvenienti temporanei devono essere accettati. Il trattamento per prevenire gli attacchi può ridurli o eliminarli.

Pertanto, si raccomanda di prescrivere un trattamento anti-crisi, in particolare la colchicina, entro i primi sei mesi di terapia ipouricemizzante. Talvolta, questa può essere prolungata oltre il periodo di 6 mesi, a seconda del consiglio del medico curante o del reumatologo.

Cosa sapere sulla gotta?

La gotta è conosciuta come una delle malattie più dolorose del mondo medico e questa condizione ha colpito gran parte degli individui di tutto il mondo. La gotta è un tipo di artrite metabolica e la condizione è causata dall'avanzata dei depositi di cristalli nel corpo.

Che cos'è l'acido urico?

L'acido urico viene creato dal processo metabolico delle purine superiori che possono essere accumulate nel nostro corpo attraverso gli alimenti che si consumano quotidianamente. Chi soffre di gotta non può eliminare i cristalli in eccesso dall'organismo attraverso l'urina, come invece può fare un individuo normale, e questo comporta l'accumulo di cristalli nel corpo.

Perché si accumulano i cristalli di acido urico?

A volte il motivo dell'elevato accumulo di cristalli può essere dovuto alla sovrapproduzione di cristalli nel corpo umano.

What causes gout inflammation?

La gotta è causata da un eccesso di acido urico nel corpo. Questo può causare la formazione di cristalli nei tessuti del corpo e nelle articolazioni.

La gotta può provocare l'infiammazione delle articolazioni e portare all'artrite. La gotta può portare a casi gravi. Questi si verificano quando i cristalli di acido urico si accumulano nelle articolazioni e causano danni irreversibili.

Cosa sapere sulla gotta cronica?

La gotta cronica può anche causare problemi di funzionalità renale o calcoli renali. Prima che la condizione progredisca a tal punto, è necessario cercare rimedi naturali per la gotta. Alcune persone presentano un aumento dell'acido urico ma non problemi renali.

Quali sono gli effetti dell'artrite gottosa?

L'artrite gottosa può essere molto dolorosa. Provoca una rapida infiammazione delle articolazioni, calore e arrossamento. La gotta è nove volte più comune negli uomini che nelle donne. Pertanto, i rimedi naturali per la gotta sarebbero più utili per gli uomini. La gotta è una condizione in cui il livello di acido urico di un individuo è elevato.

Quali sono i fattori di rischio per la gotta?

I fattori di rischio sono l'obesità, l'ipertensione e l'assunzione moderata di alcol. La gotta può anche essere causata da alcuni farmaci che possono aumentare il livello di acido urico nell'organismo. La leucemia, una malattia che provoca un aumento della produzione di acido urico, è un altro esempio.

Quali sono le parti del corpo interessate dalla gotta?

La gotta è più comune nell'articolazione vicino alla base dell'alluce. La gotta può colpire anche le articolazioni del gomito, del polso, delle dita e del ginocchio. La gotta può provocare rapidamente dolore alle articolazioni colpite, tenerezza, arrossamento e calore.

A volte l'area interessata può diventare così tenera che anche il minimo tocco può provocare un forte dolore.

Fonti

Malattie croniche: Enciclopedia delle cause, degli effetti e dei trattamenti [2 volumi].

Malattie croniche: Enciclopedia delle cause, degli effetti e dei trattamenti [2 volumi].

ABC-CLIO. 2016

Quest'opera completa in due volumi fornisce una panoramica di un'area di crescente interesse, offrendo ai lettori una risorsa unica per la ricerca delle condizioni croniche che affliggono sempre più la nostra società. - Presenta informazioni complete e aggiornate in uno stile facilmente accessibile - Esamina i molti aspetti della ricerca, della diagnosi e del controllo delle malattie croniche - Tratta le misure preventive come la scelta di un piano alimentare, l'attività fisica, le vaccinazioni e gli screening - Esplora...

Gotta: Studi recenti

Gotta: Studi recenti

Ardent Media. 1974

Rimedi naturali per la gotta - Vivere senza dolore

Rimedi naturali per la gotta - Vivere senza dolore

Lulu Press, Inc. 2020

La gotta può essere considerata una forma di malattia reumatica. È anche il tipo più doloroso di malattia reumatica. La gotta è il risultato di un eccesso di acido urico che forma cristalli nelle articolazioni. Il deposito di questi cristalli provoca di solito un'artrite infiammatoria che causa calore, dolore, arrossamento, rigidità e gonfiore alle articolazioni. La gotta rappresenta circa il 5% di tutti i casi di artrite. La gotta può talvolta essere confusa con la pseudogotta, che presenta sintomi osservabili simili. Tuttavia, per i casi di...

  1. Penpaecker, L. & Sandobal L., (2012) - Epidemiologia della gotta e dell'iperuricemia, Recent Advances in Gout, The European Journal of Clinical Nutrition, [online] 49(4), pp.116-127. doi:12.1193/ejcn/51.6.1123.
  2. Palazzo B., (2019) - Pathological basis of hyperuricemia and gout, Cotchrane Database of Systematic Reviews, [online] (5). doi:12.102/14651758.cdsr012162.
  3. Hurel, M. e Keldisho, J. (2008) - Rassegna sulla dieta e la sua importanza per la salute umana, Journal of research in medical sciences, [online] Volume 10, pp.817-892. doi:12.2045/jrms.s276421.
  4. Luke H., Katman F. (2021) - Current Pharmacological Treatments of Chronic Gout, Gout & Other Crystal Arthropathies, Dalbeth et al., [online] Volume 13, pp.927-942. doi:10.2147/ccid.s286411.
  5. Petcke, K. e Hausser, P. (2018) - Farmaci a base di cannabis per il dolore neuropatico cronico negli adulti. Cochrane Database of Systematic Reviews, [online] 2020(7). doi:10.1002/14651858.cd012182.pub2., [online] Volume 10, pp.725-792. doi:12.1145/cdsr.s387312.
  6. Urtel D. (2003), Inflammatory Drug Use in The Elderly; Aging and disease, [online] 7(2), p.123. doi:12.13335/ad.2016.0205.
  7. Wangakpon T. & Meladi X. (1998) - Natura immunoinfiammatoria della gotta e caratteristiche cliniche della gotta.
  8. Rengostami E. (2001) - Medicine naturali per il dolore cronico negli adulti: Defining the Human Microbiome | HSS Rheumatology, [online] 49(4), pp.1123-1127. doi:8.126/hssr/53.6.123.
  9. Minnanmide Q. (2014) - La gotta definita, le cause e il trattamento spiegato: A Comprehensive Review, Journal of Pain Research, vol. 43, pp. 148-159, 12.1015/jpr.2014.05.108.

5 Commenti

  • Alissa
    Inviato 31. Ottobre 2022 a 12:41

    Mi è piaciuto molto leggere questo articolo sulle cause della gotta, grazie al quale posso capire meglio cosa ha causato la gotta ai piedi e posso seguire i consigli su quali alimenti evitare per esempio e quindi eliminare passo dopo passo l'acido urico elevato, con la speranza che la gotta scompaia.

  • Karl
    Inviato 24. Aprile 2023 a 19:13

    Mio padre soffre di gotta e questo articolo mi ha aiutato a capire meglio questa condizione. Questo articolo contiene tutte le informazioni che stavo cercando. Ora so come aiutare mio padre. grazie!

  • Gladys
    Inviato 21. Maggio 2024 a 17:49

    After a stroke I was not allowed to take medication but I did my research and found that curcumin and Boswellia are a natural anti-inflammatory. It has many benefits, so I decided to make a treatment with Fyron G1+G2 containing these two medicinal plants. It works well.

  • Otto
    Inviato 27. Maggio 2024 a 21:36

    Fyron G1 Curcuma + Fyron G2 Boswellia has been a lifesaver. I have joint pain due to autoimmune problems and have tried some other turmeric supplements without any of them making a lot of difference. I was about to give up turmeric, but kept reading how beneficial it could be for joint pain and inflammation, so I thought I’d try one more. Fortunately for me I found these drops of IncHealth. It works! I highly recommend anyone looking for joint pain relief – if you’ve tried another version of this and it didn’t work, then try IncHealth.

  • Irma
    Inviato 29. Maggio 2024 a 21:56

    I decided to add this Fyron G1 Curcuma to my diet as I found it hard to consistenly add turmeric to food .As of now I seem to have less overall joint pain. I seem to be losing inches around my waist though this time of year it is tough. Will continue to use as all research I have done is that turmeric is safe.

Lascia un commento