Vai al contenuto Vai alla barra laterale Passa al piè di pagina

Esistono trattamenti alternativi per l'artrite?

Qualsiasi tipo di infiammazione può essere dolorosa. Può essere invalidante e debilitante. Se avete esaurito tutte le possibilità, sono disponibili anche trattamenti alternativi per l'artrite. Questa patologia è caratterizzata dall'infiammazione delle articolazioni. Provoca forti dolori, che possono peggiorare nelle stagioni fredde. È la principale causa di disabilità per molte persone di età superiore ai 15 anni. Secondo alcuni studi, è il problema di salute più comune. È seconda solo alle malattie cardiache in termini di disabilità. Questo perché la condizione impedisce alla persona colpita di svolgere le sue attività abituali, come camminare, correre, lavarsi e vestirsi.

Buono a sapersi

Questa condizione può colpire chiunque, anche i bambini. Tuttavia, è più comune nelle donne. Questo perché la loro densità ossea diminuisce dopo la menopausa, rendendole più vulnerabili alle infiammazioni articolari e ad altre malattie. Per questo motivo i baby boomer, nati tra il 1946 e il 1965, hanno maggiori probabilità di sviluppare questa patologia. Ne esistono diversi tipi. L'osteoartrite è la forma più comune. Altre patologie sono la gotta, l'artrite giovanile (che può manifestarsi nei bambini), il lupus e la sclerodermia.

Nel corso degli anni gli esperti medici hanno sviluppato farmaci per il trattamento di questa patologia. Sebbene non esista una cura, esistono modi per ridurre il dolore e rendere possibile la mobilità. Sono stati introdotti farmaci da prescrizione come i FANS. Si tratta di un farmaco potente che può causare effetti collaterali. Molte persone non vogliono usarli.

Trattamento alternativo

Molti cercano trattamenti alternativi per l'artrite. Le persone scelgono di evitare il percorso medico e di utilizzare invece metodi naturali che possono essere utilizzati per tutto il tempo necessario. Uno di questi è la terapia fisica. Questa permette alla persona affetta da questa patologia di esercitare le articolazioni e i muscoli e di "esercitarsi" in modo da poterne sopportare gli effetti e poter fare più movimenti senza soffrire di dolori insopportabili.

Un'altra opzione è rappresentata dai rimedi erboristici. L'equiseto, un'erba ricca di minerali essenziali, può essere di grande aiuto. Il silicio, che può aiutare a nutrire la cartilagine delle articolazioni, è uno di questi minerali. Un altro rimedio botanico in grado di ridurre le infiammazioni, comprese quelle articolari, è l'artiglio del diavolo. La corteccia di salice bianco ha effetti simili. Può contribuire a ridurre l'infiammazione e il dolore.

Acidi grassi

Si possono anche provare gli integratori di olio di pesce, che contengono acido grasso omega-3, efficace nel ridurre l'infiammazione. Molte persone hanno già provato questi integratori insieme a una buona dieta, all'esercizio fisico e ad altre scelte di vita sane. Questi trattamenti possono essere integrati nella vostra routine quotidiana se vi prendete il tempo di leggere queste informazioni. Questi trattamenti possono aiutarvi a ritrovare la vostra mobilità e la vostra salute.