Vai al contenuto Vai alla barra laterale Passa al piè di pagina

Perché assumere Curcumina e Boswellia insieme per la gotta? Ecco 5 risposte alle vostre domande principali

Perché dovremmo provare la curcumina e la boswellia per la gotta, una combinazione potente!

Quando due ingredienti si combinano bene, i loro effetti sono rafforzati e sinergici. È questo il caso della Boswellia serrata (detta anche incenso) e della Curcuma longa. Combinati, inibiscono le potenti vie infiammatorie della gotta acuta e contribuiscono a mantenere le articolazioni elastiche.[1] Sì, insieme, la curcumina o la boswellia hanno effetti più potenti che se fossero usate singolarmente.

Informazioni su Boswellia e Curcumina

La Boswellia e la Curcuma sono due prodotti vegetali naturali consigliati per ridurre le infiammazioni e i dolori articolari.[2] L'infiammazione è un processo naturale che l'organismo utilizza per combattere gli invasori esterni, come batteri e virus. Tuttavia, accompagna anche alcune malattie, tra cui l'artrite reumatoide e altre patologie articolari come l'osteoartrite e la gotta.

Prima dell'avvento dei moderni farmaci, le persone affette da artrite non soffrivano necessariamente di dolori continui: utilizzavano le piante della natura per alleviare il dolore. Per secoli ci si è rivolti alla curcuma e alla boswellia, due integratori a base di piante.

  • La Boswellia Serrata è originaria dell'India, del Nord Africa e del Medio Oriente. È un albero da cui si estrae la resina, utilizzata da molti anni nella medicina ayurvedica per la produzione di qualsiasi cosa, dall'incenso per le cerimonie culturali ai farmaci con proprietà antinfiammatorie. Oggi sono numerosi gli studi che hanno dimostrato le proprietà terapeutiche dei prodotti ottenuti dalle resine. Molti di essi hanno dimostrato il loro potere antinfiammatorio. L'estratto di boswellia contiene composti come gli acidi boswellici AKBA che hanno proprietà antinfiammatorie. Le ricerche suggeriscono che la boswellia è benefica per patologie come la gotta e i reumatismi.[3] Maggiori informazioni qui: Boswellia per la gotta?

  • La Curcuma Longa L, detta anche Curcuma, è originaria del sud-est asiatico e fa parte della famiglia delle Zingiberaceae, o zenzero. Da migliaia di anni viene utilizzata come rimedio erboristico nella medicina ayurvedica e cinese. La parte del fusto nascosta sotto terra è la parte della pianta che viene utilizzata come spezia in cucina e si trova nelle ricette di origine asiatica. Il principio attivo della curcuma è la curcumina, che le conferisce il caratteristico colore giallo. È stato dimostrato che la curcumina ha proprietà antinfiammatorie e immunitarie. Possiede un profilo diversificato di azioni biologiche che si traducono in modifiche dello stress ossidativo, dell'infiammazione e delle vie di morte cellulare.[4] Maggiori informazioni qui: Curcumina per la gotta?

Gli studi hanno stabilito l'efficacia e la sicurezza degli estratti di Curcuma longa e Boswellia serrata.

Benefici della curcuma e della boswellia

Sia la curcumina che la boswellia hanno una lunga storia di uso tradizionale per sostenere la salute delle articolazioni e bilanciare l'infiammazione. Anche la ricerca scientifica recente ne sostiene i benefici, che sono molteplici.

Boswellia

L'estratto di boswellia contiene composti benefici noti come acidi boswellici (BA) che combattono l'infiammazione e riducono lo stress ossidativo. È stato dimostrato che bloccano la 5-lipossigenasi (5-LOX), un enzima coinvolto nell'infiammazione, e l'attività di proteine infiammatorie note come citochine.[5]

Sono stati identificati sei acidi boswellici principali, di cui AKBA e KBA hanno gli effetti inibitori più evidenti sugli enzimi pro-infiammatori e sulla produzione di citochine infiammatorie, il che ha portato a una loro ampia applicazione terapeutica nelle condizioni infiammatorie croniche.[6]

Curcuma

La Curcuma Longa L., componente attivo della curcuma, è una pianta di origine asiatica. La parte del fusto nascosta sotto il terreno è la parte della pianta che viene utilizzata come spezia in cucina e si trova nelle ricette di origine asiatica.

È stato dimostrato che la curcuma ha effetti positivi sulla salute, come quelli antibatterici, antimicotici e antiparassitari. Inoltre, sono stati osservati effetti benefici in molti organi e tessuti del corpo umano, come la pelle, il sistema gastrointestinale, l'apparato respiratorio e il fegato. Ma la curcuma è nota soprattutto per la sua attività antinfiammatoria.

Molti studi hanno dimostrato gli effetti antinfiammatori positivi della curcuma sull'organismo.[7] Inoltre, i suoi benefici per la salute sono particolarmente indicati per chi soffre di problemi articolari, come l'artrite. La curcumina è un agente antinfiammatorio che può essere utile in condizioni come la gotta e l'artrite reumatoide.[8]

Curcumina e Boswellia per la gotta?

I processi infiammatori incontrollati nell'organismo sono legati a molti dei problemi di salute del nostro tempo. Sempre più studi confermano l'utilità delle proprietà della curcuma e della boswellia per molte condizioni infiammatorie, ad esempio per i dolori articolari e le artriti. Queste piante, tradizionalmente utilizzate nella medicina ayurvedica indiana, sono molto utili per ridurre le risposte infiammatorie.Gli integratori alimentari Curcumina e Boswellia hanno proprietà interessanti per il trattamento dei disturbi articolari e muscolari.

In realtà, entrambe le piante sono efficaci per i dolori articolari; ma, insieme, hanno effetti più potenti nell'alleviare vari disturbi come la gotta. I risultati sono più efficaci rispetto all'uso separato.

Ecco il miglior integratore di curcuma e boswellia: Curcumina e Boswellia.

curcumina     boswellia

Rimedi casalinghi per la gotta

La Boswellia è la stessa cosa della curcuma?

La Boswellia e il Turmerci non sono la stessa pianta, ma sono generalmente utilizzati per lo stesso scopo.

La curcuma, nota anche come zafferano indiano, è una radice della famiglia dello zenzero, consumata per le sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e altre proprietà salutari. Si ritiene che la curcumina, la principale sostanza chimica presente nella curcuma, fornisca molti dei benefici per la salute della pianta. Il sollievo dall'artrite è una delle ragioni principali per cui questa antica erba viene assunta.

La boswellia è un'antica pianta utilizzata in India e in altri Paesi per il trattamento naturale delle articolazioni. Particolarmente ricco di sostanze antiossidanti (acidi boswellici), questo estratto è di grande interesse per la ricerca scientifica attuale. La boswellia è utilizzata anche per ridurre il dolore dell'artrite. L'olio essenziale estratto da questa erba è l'incenso.

Cosa è meglio per i dolori articolari: la curcuma o la boswellia?

La boswellia e la curcumina sono due prodotti vegetali naturali tradizionalmente utilizzati per alleviare il dolore delle infiammazioni. Gli scienziati hanno scoperto che, per quanto riguarda i meccanismi d'azione, le due piante sono identiche.

La boswellia serrata e la curcuma sono state utilizzate con successo nella medicina olistica per secoli. Per molti versi sono molto simili, in quanto entrambe possono ridurre l'infiammazione. La curcuma ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che le permettono di combattere le stesse malattie dell'incenso.

A cosa serve la Curcumina Plus Boswellia?

I ricercatori ritengono che la combinazione di Curcuma e Boswellia possa avere un duplice effetto e debba essere assunta insieme. La potente sinergia che ne deriva sembra essere molto più efficace del solo utilizzo di questi strumenti. Quando vengono assunti entrambi, molte interazioni contribuiscono a ridurre i fenomeni tossici che possono verificarsi nell'individuo.

Assumendo contemporaneamente le capsule di Curcuma e Boswellia, i sintomi possono migliorare significativamente e il successo può essere raggiunto più rapidamente.

L'estratto di Boswellia serrata e di curcuma longa è disponibile come integratore in capsule, polveri e tinture. Meglio scegliere una forma liquida per un assorbimento ottimale nell'organismo.

A cosa servono la curcumina e la boswellia?

I benefici della curcuma e della boswellia sono numerosi. Sono noti per la loro capacità di sostenere il sistema immunitario e di regolare la produzione di alcuni globuli bianchi (linfociti in particolare), di alcuni anticorpi e di contribuire a ridurre l'infiammazione.

Le proprietà lenitive e antiossidanti della curcumina sono benefiche per molte funzioni corporee, in particolare per l'apparato digerente, il cervello e le articolazioni. Questo ingrediente, utilizzato da quattro millenni, è oggi descritto come uno dei trattamenti naturali più promettenti del nostro secolo.

La boswellia può essere utilizzata come efficace antinfiammatorio e antidolorifico. Può anche prevenire la perdita di cartilagine. Secondo alcuni studi, può essere efficace nel trattamento di alcuni tipi di cancro, come quello al seno e la leucemia.

Si possono assumere Curcuma e Boswellia insieme?

I ricercatori hanno scoperto che la curcuma e la boswellia sono significativamente utili per ridurre i dolori legati all'artrite, come la gotta:

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che la combinazione di curcuma e boswellia era ancora più efficace nel ridurre il dolore, fornendo un effetto sinergico.

Infatti, la boswellia lavora perfettamente con la curcuma, una pianta dalle proprietà antinfiammatorie. Esse agiscono sinergicamente per ridurre l'infiammazione e alleviare il dolore, soprattutto in caso di artrite. Boswellia e curcuma possono quindi essere assunte insieme per ottenere i migliori risultati.

È stato dimostrato che la combinazione di Curcumina ed estratto di Boswellia è più efficace della Curcumina o della Boswellia da sole nel migliorare le funzioni fisiche.

Provate gli integratori di curcumina e boswellia! Queste piante possono essere combinate anche con l'equiseto, l'olmaria e l'arpagofito.

 

Fonti

Curcuma Curcumina Cure

Curcuma Curcumina Cure

Speedy Publishing LLC. 2014

Stanchi di "cure" naturali che non portano a nulla? Cercate un rimedio naturale affidabile e basato sui fatti? Non cercate oltre! La medicina moderna e la salute naturale sono spesso in contrasto, ma non sempre. Questo ultimo volume della serie Miracle Healers from the Kitchen di Sharon Daniels approfondisce i fatti sulla curcuma. Questa spezia miracolosa è oggetto di oltre 1.000 studi medici e ha convinto numerosi medici e scienziati che alcune erbe sono davvero miracolose....

Biologia del genere Boswellia

Biologia del genere Boswellia

Springer. 2019

Questo libro fornisce una panoramica sulla biologia e sulla genomica del genere Boswellia (famiglia delle Burseraceae), una risorsa naturale utilizzata per la produzione dell'incenso, una resina oleo-gomma. Le specie di Boswellia sono importanti dal punto di vista ecologico, medico, commerciale e culturale. Contribuendo in modo significativo alla scarsità di letteratura completa su questo genere, questo volume fornisce una discussione dettagliata sulla genomica, la fisiologia e l'ecologia della Boswellia. I capitoli coprono un'ampia gamma di...

Medicina Naturale

Medicina Naturale

La Editorial, UPR. 1999

"Una guida completa che fornisce informazioni preziose tratte da studi scientifici, medici e professionali, oltre che dall'esperienza personale dell'autore come naturopata".

 

  1. R. Martin & T. Verse, "Gli acidi boswellici e la Curcuma longa, sostanze bioattive utilizzate negli integratori alimentari, inibiscono la sintesi proteica prendendo di mira il macchinario ribosomiale", European Journal of Immunology, vol. 31, n. 2, pp. 68-79, 2011.
  2. A. Moussaieff, N. Rimmerman, T. Bregman et al., "Incensole acetate, an incense component, elicits psychoactivity by activating TRPV3 channels in the brain", The FASEB Journal, vol. 22, n. 8, pp. 3024-3034, 2008. Vedi in: Sito dell'editore | Google Scholar
  3. P. Georgian, "Efficacia e sicurezza della curcuma nell'abbassare i livelli di lipidi nel sangue in pazienti con fattori di rischio cardiovascolare: una meta-analisi di studi controllati randomizzati", Phytotherapy Research, [online] 14(2). doi:12.1283/s11934-014-0193-y.
  4. I. Stuner, "Bersagli proteici della Boswellia: un'analisi di reverse docking dei terpenoidi delle resine di oleogomma di Boswellia", International Journal of Public Health, vol. 19, n. 6, pp. 102-115, 2003.
  5. R. Stakakomi, "Inibizione della 5-Lipossigenasi da parte dell'acido acetil-11-cheto-β-boswellico (AKBA) e della Curcuma longa con un nuovo meccanismo "Phytomedicine, vol. 34, n. 20, pp. 58-81, 2009.
  6. F. Sospetra, H. Velse, D. Martin, "Curcuma longa come terapia di supporto per la fatica legata al cancro", Advances in Nutrition, [online] 5(1), pp.34-55.
  7. J. Richard, "Meta-analisi di studi controllati randomizzati suggerisce che la curcumina e la bowellia possono offrire una certa protezione contro lo stress ossidativo", Cancer Medicine, [online] 8(5), pp.1331-1520. doi:9.1001/canm.3804.
  8. S. Dialai & A. Alokail, "Studio randomizzato di Boswellia in associazione con betaina e myo-inositolo nella gestione dei fibroadenomi mammari", Saudi Med Journal, vol. 31, n. 2, pp. 69-75, 2010.

Lascia un commento