Vai al contenuto Vai alla barra laterale Passa al piè di pagina

Avete la gotta alle mani? Trova qui 7+ informazioni importanti

I sintomi della gotta sono spesso più comuni nei piedi, ma la gotta può essere riscontrata anche nelle mani. La gotta nelle mani è piuttosto popolare...

Se la quantità di acidi urici nel sangue è eccessiva, l'acidità può concentrarsi nelle mani. Questo può portare ad attacchi. Sebbene non sia così comune come la gotta ai piedi, il dolore può essere simile. Gli attacchi sono più frequenti al polso, alle mani e alle dita.[1]

La gotta è una malattia cronica: ciò significa che, in assenza di trattamento, gli attacchi sono più o meno distanziati tra loro - gli specialisti stimano che il tempo medio tra 2 attacchi è di circa 2 anni. Pertanto, le persone che hanno già avuto un attacco di gotta possono riconoscere i "segnali d'allarme": l'articolazione colpita formicola, la mobilità può essere limitata, si può avvertire fastidio o addirittura dolore... È un tipo di artrite.

Informazioni sulla gotta nelle mani

La chiragra, o gotta delle mani, è una forma di gotta che colpisce le articolazioni delle mani e provoca episodi (attacchi) di infiammazione acuta e dolorosa. L'infiammazione è causata dall'eccesso di acido urico che forma piccoli cristalli all'interno e intorno alle articolazioni. L'acido urico aumenta nell'organismo dopo il consumo di alcol e di alcuni alimenti (in particolare frutti di mare, carni rosse o carni di organi come fegato o reni). I sintomi principali della chiragra sono gonfiore, tenerezza e arrossamento delle articolazioni delle mani. La gotta precoce nelle mani tende a colpire persone intorno ai 30 anni, più spesso uomini che donne.[2]

Se si verificano diversi attacchi di gotta all'anno, possono insorgere sintomi cronici come deformità articolare e limitazione dei movimenti nelle articolazioni colpite. I depositi di acido urico, chiamati tofi, si sviluppano nel tessuto cartilagineo, nei tendini e nei tessuti molli. Questi tofi si sviluppano solitamente solo dopo che il paziente è affetto dalla malattia da molti anni. I depositi possono anche formarsi nei reni, causando una malattia renale cronica.[3]

Imparate a determinare se avete le mani gottose

Potreste non essere consapevoli di avere la gotta se non l'avete mai provata prima. Potreste pensare erroneamente che l'insolito dolore o la rigidità delle mani sia un disturbo minore.

Ecco alcuni modi per determinare se si hanno le mani gottose:[4]

  • Le mani e le articolazioni si gonfiano;
  • È possibile percepire la tenerezza e la sensibilità con semplici movimenti, come stringere o flettere le dita;
  • Si avverte una sensazione di bruciore alle mani e alle articolazioni;
  • A volte si avverte rigidità alle mani e si ha difficoltà a muovere le dita;
  • La mano si illuminerà di un rosso intenso, quasi come un palloncino;
  • Il dito sembra grumoso e come se avesse dei tofi sotto la pelle.

Cause della gotta

 Cosa fare per la gotta alle mani

I sintomi della gotta nelle mani possono essere alleviati con diversi rimedi. Gli attacchi di gotta possono essere trattati con questi rimedi:

  • In una bacinella si devono mettere acqua calda e sale di Epsom. Dopo aver immerso la zona per qualche istante, alternare con il ghiaccio. Il sale neutralizza l'acidità, mentre il ghiaccio riduce il gonfiore.
  • Prendete mezzo cucchiaino di aceto di sidro di mele o di bicarbonato di sodio e mescolatelo in un bicchiere d'acqua. Si può aggiungere all'acqua una fetta di limone. Questi ingredienti sono alcalinizzanti e possono fermare l'attacco di gotta.[5]
  • Rilassatevi. Gli attacchi di gotta possono essere molto dolorosi. Avete bisogno di una soluzione rapida. La prima cosa da fare è rilassarsi. Mantenere la calma e respirare lentamente può aiutare a ridurre l'acidità e ossigenare il sangue.
  • Assumere integratori antinfiammatori naturali: Curcumina e Boswellia.
  • Si può anche assumere un farmaco antinfiammatorio come il naprossene sodico o l'indometacina. Il medico può prescrivere la colchicina, più potente per il trattamento della gotta alle mani.

È possibile prevenire i sintomi della gotta nelle mani modificando il proprio stile di vita. È possibile evitare la gotta seguendo una dieta ipocalorica, perdendo peso, smettendo di fumare, bevendo molta acqua e facendo esercizio fisico per mantenere un peso sano.[6]

Rimedi casalinghi per la gotta

Buy it here: Fyron G1 + G2

gotta nelle mani gotta nelle mani

Cosa fare contro la gotta alle mani?

Gli attacchi di gotta vengono trattati con farmaci specifici: colchicina, antinfiammatori o cortisone (infiltrazioni o compresse) sono alcuni esempi.

Potreste anche assumere altri farmaci, come aspirina a basso dosaggio, diuretici (pillole per l'acqua) o immunosoppressori. Il medico può anche raccomandare di aggiungere alla dieta latticini a basso contenuto di grassi e di bere molti liquidi, soprattutto acqua, per favorire l'eliminazione dell'acido urico dal corpo. Questi farmaci possono essere assunti ai primi segnali di un attacco di gotta.

Oltre ai farmaci, un attacco di gotta viene contrastato con :

  • Riposo dell'articolazione interessata.
  • Applicazione locale di un impacco di ghiaccio o di un impacco freddo direttamente sull'articolazione per circa 15 minuti (l'applicazione del freddo direttamente sulla parte interessata è un buon rimedio casalingo per alleviare il dolore della gotta ma, soprattutto, per ridurre l'infiammazione e il gonfiore).
  • Assunzione di un farmaco antinfiammatorio o di colchicina per alleviare il dolore
  • Un attacco acuto può essere trattato con una puntura dell'articolazione o un'iniezione di corticosteroidi.
  • Una dieta con meno proteine animali (soprattutto carne rossa e frattaglie), più latticini e verdure.
  • Bevete acqua per mantenervi idratati (da 2 a 3 litri di acqua al giorno); se avete una restrizione di liquidi a causa di un'insufficienza renale, parlate con il vostro medico o dietologo della gotta e della gestione dei liquidi.
  • Una perdita di peso graduale ed equilibrata riduce gli attacchi di gotta nelle persone in sovrappeso.
  • Cercare modi per alleviare la tensione causata dal dolore, come la respirazione profonda e la meditazione.
  • Non bere alcolici e non mangiare cibi ricchi di purine.

Inoltre, un ottimo rimedio casalingo per abbassare i livelli elevati di acido urico è quello di preparare una miscela di bicarbonato di sodio e acqua. Basta aggiungere un piccolo cucchiaio di bicarbonato di sodio in mezzo bicchiere d'acqua e il gioco è fatto. L'ideale è bere otto bicchieri al giorno con questo preparato.

Come si fa a sapere se si ha la gotta nella mano?

La persona affetta da gotta viene svegliata nel cuore della notte da un dolore improvviso all'articolazione interessata. L'articolazione è calda, rossa, gonfia ed estremamente dolorosa. L'attacco cessa normalmente dopo qualche giorno. La pelle prude e si spella. Dopo un attacco, è probabile che si verifichi un nuovo attacco a distanza di mesi o anni.

Se il livello di acido urico nel sangue rimane elevato, può continuare a depositarsi nelle articolazioni (senza causare sintomi) e deformarle gradualmente: si tratta di gotta cronica. È possibile vedere online molte foto di gotta nelle mani e scoprirne le cause. Per saperne di più: Come si fa a sapere se si ha la gotta nella mano?

Quanto dura la gotta nella mano?

Le crisi (o attacchi) di gotta possono insorgere all'improvviso ed essere estremamente dolorose. Durante un attacco di gotta, nell'articolazione colpita compaiono dolore, gonfiore e/o arrossamento. Gli attacchi di gotta hanno una durata variabile: alcuni durano solo poche ore, altri diversi giorni.

Senza trattamento, un attacco di gotta minore scompare spontaneamente entro 1 o 2 settimane. Con il trattamento, il dolore scompare nel giro di poche ore e l'attacco di gotta si risolve.

L'inizio di un trattamento di fondo consente una diminuzione dell'uricemia e gli attacchi di gotta diventano rari. In assenza di un trattamento di fondo, gli attacchi di gotta si ripetono. I primi attacchi di gotta colpiscono di solito i piedi (soprattutto l'alluce), poi le caviglie e le ginocchia.

Dopo diversi anni di evoluzione, la gotta può colpire le articolazioni delle braccia (mani, gomiti).

L'articolazione colpita si gonfia e diventa rossa, calda e dolorosa. L'articolazione può diventare rigida e fare più male quando viene toccata. Un attacco acuto di gotta alla mano dura in media da 3 a 10 giorni.

A volte le persone affette da gotta acuta hanno attacchi solo una o due volte l'anno. Quando si soffre di gotta cronica, gli attacchi si verificano più spesso e i periodi di normalità tra un attacco e l'altro si accorciano.Ci sono cose che si possono fare per controllare i sintomi durante gli attacchi di gotta.

Durante un attacco, l'obiettivo principale del trattamento è ridurre il dolore e il gonfiore dell'articolazione. Se al momento dell'attacco si sta già assumendo un farmaco per la riduzione dell'acido urico, si deve continuare a prenderlo come di consueto. Se non si sta già assumendo un farmaco per la riduzione dell'acido urico al momento della crisi, non si deve iniziare il trattamento con un farmaco per la riduzione dell'acido urico durante la crisi, ma dopo la crisi, secondo le indicazioni del medico.

Quali sono i sintomi della gotta nella mano?

La gotta è una malattia reumatica che si sviluppa in attacchi. Provoca un dolore improvviso e intenso a una o più articolazioni, che spesso si manifesta di notte. Il semplice contatto con le lenzuola può diventare insopportabile, ad esempio. L'articolazione appare rossa e gonfia; il dolore può essere accompagnato da febbre e brividi. L'alluce è il più frequentemente colpito, ma possono essere interessati anche la caviglia, il polso, la mano, il ginocchio o il gomito.

Il chiragra è una forma di gotta che colpisce le articolazioni delle mani e provoca episodi (attacchi) di infiammazione acuta e dolorosa. L'infiammazione è causata dall'eccesso di acido urico che forma piccoli cristalli all'interno e intorno alle articolazioni. L'acido urico aumenta nell'organismo dopo il consumo di alcol e di alcuni alimenti (in particolare frutti di mare, carni rosse o carni di organi come fegato o reni). I principali sintomi della gotta nelle mani sono gonfiore, tenerezza e arrossamento delle articolazioni delle mani. La gotta tende a colpire persone di età superiore ai 30 anni, più spesso uomini che donne.

I sintomi di un attacco di gotta difficilmente passano inosservati. In genere, la persona colpita va a letto sentendosi perfettamente bene, poi si sveglia durante la notte con un dolore intenso all'articolazione interessata. All'inizio si ha la sensazione che un secchio d'acqua fredda sia stato versato sull'articolazione, ma ben presto compare una sensazione di taglio molto dolorosa, oltre a una sensazione di pressione e di tensione. La zona diventa rossa, calda e molto sensibile al tatto e anche la presenza di un lenzuolo può aumentare il dolore. Spesso si verifica una leggera febbre.

L'attacco di solito scompare da solo dopo 3-10 giorni, ma un trattamento tempestivo può accelerare il sollievo. Dopo un attacco di questo tipo, chiamato gotta acuta o artrite gottosa acuta, la maggior parte dei pazienti presenta un altro episodio entro 2 anni. Gli attacchi sembrano diventare più frequenti, persistono per periodi più lunghi e colpiscono più articolazioni nel corso del tempo.

In casi molto rari, gli attacchi non passano e persistono, trasformandosi in gotta cronica. Se l'infiammazione continua, i cristalli possono danneggiare e deformare in modo permanente l'articolazione colpita. Inoltre, i cristalli di acido urico possono accumularsi in tessuti diversi dalle articolazioni, formando depositi chiamati tofi, che appaiono come masse friabili biancastre o giallastre sotto la pelle, in particolare nelle dita delle mani e dei piedi, nella parte posteriore dei gomiti, dietro i talloni e intorno alla parte esterna dell'orecchio. I tofi talvolta sfondano la pelle, causando la formazione di ulcerazioni.

La gotta può causare calcoli renali, che possono provocare sintomi come un forte dolore al fianco o all'inguine e talvolta sangue nelle urine. Non è chiaro in che misura la gotta possa danneggiare i reni, a parte gli effetti dei calcoli renali.

Questi rischi possono essere notevolmente ridotti seguendo uno stile di vita sano e assumendo i farmaci come raccomandato.

Cosa devo fare se ho la gotta nella mano?

Il dolore e il gonfiore durante un attacco di chiragra vengono controllati con farmaci antinfiammatori e antidolorifici (come ibuprofene, paracetamolo o colchicina) per un immediato sollievo dal dolore della gotta. Anche i cambiamenti nello stile di vita, come la perdita di peso, una dieta sana e l'esercizio fisico regolare, possono aiutare a controllare la gotta e a prevenire futuri attacchi di gotta.

La dieta può essere modificata per evitare gli alimenti che scatenano gli attacchi di gotta e, se necessario, si può somministrare un farmaco chiamato allopurinolo. L'allopurinolo riduce la quantità di acido urico nel sangue. Perdere peso può anche aiutare a prevenire futuri attacchi di gotta ed è probabilmente uno dei migliori trattamenti per la gotta in mano!

In breve, si può fare:

  • Assumere farmaci per alleviare il dolore e il gonfiore dovuti all'infiammazione.
  • Riposo, immobilizzazione dell'articolazione dolorosa con stecche e ghiaccio
  • Cambiamenti nella dieta e perdita di peso per abbassare i livelli di acido urico e prevenire attacchi futuri.
  • Assumere farmaci per prevenire gli attacchi, evitando l'infiammazione causata dai cristalli.
  • Assumere farmaci per ridurre i livelli di acido urico e sciogliere i cristalli (il modo più efficace per curare la gotta e fermare gli attacchi, ma ci vuole tempo per sciogliere tutti i depositi).

Il trattamento della gotta ha quindi tre obiettivi:

  • Alleviare l'attacco infiammatorio acuto
  • Prevenzione di attacchi futuri
  • Prevenzione del deposito di acido urico nei tessuti attraverso la riduzione dei livelli di acido urico nel sangue

Si può avere la gotta nella mano?

Sì, la gotta può colpire le mani. I sintomi tipici includono un forte dolore alle articolazioni della mano e delle dita, oltre a rossore, gonfiore, difficoltà a muovere le articolazioni e talvolta tofi (depositi di cristalli di acido urico che appaiono come noduli sodi e giallastri).

Nel 99% dei casi, la gotta è una malattia che si inaugura nell'alluce. Quando gli attacchi si ripetono, le articolazioni colpite possono essere sottostanti. Ma la gotta che colpisce per prima le mani è del tutto eccezionale: Quando qualcuno presenta una patologia dolorosa e infiammatoria alle mani, non pensiamo prima alla gotta. Ci pensiamo, ma non prima....

In genere si tratta di attacchi a una sola articolazione che coinvolgono:

Gli arti inferiori (soprattutto):

  • Soprattutto tarso e alluce,
  • Caviglie
  • Ginocchia

Arti superiori (talvolta):

  • Le mani
  • Polsi
  • Gomiti
  • A volte la spalla

Quali sono le cause della gotta nelle mani?

È chiamata la malattia dei re. Eppure la gotta, lungi dall'essere scomparsa, è in realtà in aumento in tutto il mondo.

La causa principale di un attacco di gotta è un livello elevato di acido urico nel sangue (superiore a 6,8 mg/dL, il punto di solubilizzazione dell'acido urico). Questa molecola circola nel sangue e si accumula nelle articolazioni sotto forma di cristalli, che provocano una reazione infiammatoria e un dolore intenso.

L'organismo produce acido urico quando scompone le purine, sostanze naturalmente presenti nell'organismo. Le purine si trovano anche in alcuni alimenti, tra cui la carne rossa e le carni di organi come il fegato. I pesci e i molluschi ricchi di purine sono le acciughe, le sardine, le cozze, le capesante, la trota e il tonno. Le bevande alcoliche, in particolare la birra, e le bevande dolcificate con lo zucchero della frutta (fruttosio) favoriscono l'aumento dei livelli di acido urico. Un consumo elevato di questi alimenti è quindi un importante indicatore.

Inoltre, alcuni trattamenti diuretici per l'ipertensione possono favorire la comparsa della gotta. Lo stesso vale per i trattamenti prescritti ai pazienti sottoposti a trapianto di rene e di cuore. Per questo motivo è importante controllare le altre prescrizioni mediche, perché a volte è sufficiente interrompere o modificare il trattamento incriminato.

Normalmente, l'acido urico si scioglie nel sangue e passa attraverso i reni nelle urine. A volte il corpo produce troppo acido urico o i reni ne espellono troppo poco. In questi casi, l'acido urico si accumula e forma cristalli di urato aghiformi in un'articolazione o nel tessuto circostante, causando dolore, infiammazione e gonfiore.

==> Quindi, la causa della gotta è un eccesso di acido urico nel sangue (iperuricemia). Ma questo da solo non basta per parlare di gotta, deve esserci un danno alle articolazioni. Questa malattia colpisce circa il 2% della popolazione e non colpisce chiunque: l'80% delle persone colpite sono uomini di età superiore ai 40 anni, spesso in sovrappeso e con una dieta ricca. Non è inoltre raro trovare un background genetico favorevole, con genitori della generazione precedente inclini alla gotta.

L'aspetto di un attacco di gotta è spesso abbastanza tipico per fare la diagnosi, quindi l'iperuricemia deve essere ricercata con un esame del sangue.

Quali sono le cause di livelli eccessivi di acido urico?

La gotta è causata in parte da livelli eccessivi di acido urico, che è un prodotto di scarto, nel sangue. Questo è un fatto ben dimostrato. Le purine, sostanze organiche presenti nell'organismo, vengono scomposte per creare questo prodotto di scarto.

Le purine si trovano anche in molti alimenti, tra cui il fegato e i reni, oltre che nelle principali carni rosse e scure come il pollo e il tacchino, oltre che in diversi pesci come lo sgombro e l'alcol.

Come gestire la gotta?

Un tempo la gestione della gotta richiedeva diete rigorose. Tuttavia, i farmaci che trattano la gotta hanno reso più facile seguire la dieta degli acidi urici. La gestione della gotta viene spesso definita dai medici come dieta dell'acido urico. Tuttavia, non è facile evitare gli alimenti preferiti come bistecca, agnello, pancetta o carne di cervo. La risposta non sta in una dieta a base di pesce.

Un'elevata assunzione di pesce può portare a livelli elevati di acido urico, soprattutto nei crostacei come aragosta, cozze e gamberi. Mangiare vegetariano non è un'opzione, poiché alcune verdure sono ricche di purine. Asparagi (compresi cavolfiori, fagioli, fagioli renali, lenticchie, spinaci), funghi, fagioli e lenticchie sono tutte buone opzioni.

La gotta è una condizione comune?

La gotta è una condizione comune che può essere causata da una serie di alimenti. È meglio evitare questi alimenti o ridurne l'assunzione. Un regime dietetico per l'acido urico collaudato può ridurre o addirittura eliminare i sintomi della gotta. È noto che gli effetti collaterali dei farmaci possono spesso essere gravi quanto la gotta. Pertanto, la riduzione dell'assunzione di farmaci dovrebbe essere considerata un'opzione migliore.

Quali sono i rimedi naturali per la gotta?

È stato dimostrato che i rimedi naturali sono più efficaci. Alcuni alimenti ad alto contenuto di purine dovrebbero essere evitati: fegato, reni, animelle e acciughe. Altri alimenti, come le carni bianche di pollo e le carni bianche in generale, hanno livelli più bassi di purine.

Questi alimenti dovrebbero essere inclusi più spesso nella dieta, soprattutto il pesce azzurro. Se non siete in buona salute, soprattutto se avete problemi ai reni, questi ultimi potrebbero non essere in grado di estrarre l'acido urico alla velocità necessaria. Questo potrebbe portare a livelli estremi di acido urico, che è la causa principale della gotta.

Come controllare la gotta?

Bevete molti liquidi per eliminare l'acido urico dal sangue. Bevete circa 1-2 litri di liquidi al giorno, anche di più se lavorate o fate attività fisica.

Il consumo eccessivo di alcol può aumentare il rischio di iperuricemia. L'alcol può anche ostacolare la naturale eliminazione dell'acido urico da parte dell'organismo. L'organismo si disidrata anche a causa dell'alcol. È possibile evitare completamente l'alcol o consumarlo con moderazione. Evitare l'alcol se si soffre di gotta o se si sta sperimentando un attacco di gotta.

Quali sono i consigli utili contro la gotta?

Mantenere un peso sano. I sintomi della gotta possono essere aggravati dall'eccesso di peso e dallo stress.

Cercare sempre di perdere il peso in eccesso seguendo una dieta controllata. Una rapida perdita di peso può portare a un eccesso di acidi urici nel sangue.

Evitare le diete a basso contenuto di carboidrati per perdere peso. Sono ricchi di grassi e proteine che possono aumentare direttamente le probabilità di sviluppare iperuricemia (alti livelli di acido urico) nel sangue. 

Perché mangiare cibi a basso contenuto di purine?

I sintomi della gotta possono essere gestiti mangiando alimenti a basso contenuto di purine. Ecco un elenco di alimenti a basso contenuto di purine.

  • Cereali e pane; tè, farina d'avena, cereali, farina d'avena, frutta, succhi di frutta; formaggi a basso contenuto di grassi; latte; burro di arachidi.
  • Pasta, maccheroni e uova.

La moderazione è fondamentale in qualsiasi dieta, soprattutto in una dieta a basso contenuto di acido urico. Anche gli alimenti ad alto contenuto di purina possono essere consumati occasionalmente, a meno che non si soffra di gotta o si sia sotto attacco.

Come ottenere un sollievo dal dolore della gotta?

Quando il dolore della gotta è forte, un impacco di ghiaccio può essere di grande aiuto. Può anche essere estremamente utile riposare ed elevare l'articolazione colpita. Se il dolore è così forte che un lenzuolo o una calza non sono confortevoli, è possibile utilizzare dispositivi e gabbie speciali, come le sbarre per le coperte o le culle per i piedi, per proteggere la zona.

Questi dispositivi possono fare la differenza tra dormire in posizione eretta o meno e garantire un sonno riposante a molti pazienti.

Si può trattare la gotta con le erbe?

I rimedi per la gotta sono utilizzati soprattutto per prevenire attacchi futuri e per trattare i sintomi a lungo termine. Tuttavia, molti pazienti trovano rapidamente sollievo utilizzando erbe come lo zenzero e la curcuma per ridurre l'infiammazione e il dolore. Se il paziente è in grado di farlo, la meditazione può essere uno strumento molto utile.

Le ricerche hanno dimostrato che la meditazione può ridurre lo stress e gli ormoni legati allo stress. Ciò può contribuire a diminuire la sensazione di dolore e ad aumentare la tolleranza al dolore.

Perché è importante controllare la gotta?

Gli attacchi di gotta possono essere gravi e ci sono molti modi per ridurre il dolore. Il trattamento della gotta può assumere diverse forme. Anche se ci sono molte cose che si possono fare per ridurre i sintomi della gotta a lungo termine, è importante trovare un sollievo immediato.

Fonti

Gotta. Dieta e trattamento della gotta. Guida ai rimedi naturali per la gotta, rimedi casalinghi, dieta, trattamento, prevenzione, ricette, ricerche attuali.

Gotta. Dieta e trattamento della gotta. Guida ai rimedi naturali per la gotta, rimedi casalinghi, dieta, trattamento, prevenzione, ricette, ricerche attuali.

Imb Publishing. 2015

Secondo le stime del National Institute of Arthritis and Musculoskeletal and Skin Diseases (NIAMS), negli Stati Uniti circa 6 milioni di adulti di età pari o superiore ai 20 anni soffrono di gotta e hanno ricevuto una diagnosi di questa malattia. La maggior parte delle persone che soffrono di gotta è completamente all'oscuro di come questo problema possa portare a problemi ancora più gravi nel corso della vita se non si prendono le misure adeguate. Per questo è importante un'adeguata educazione e sensibilizzazione...

Sollievo dalla gotta

Sollievo dalla gotta

L'acido urico è un composto derivante dalla degradazione delle purine, presenti in alcuni alimenti (frattaglie, selvaggina, alcuni formaggi). Quali sono gli standard? Cosa significa un livello alto? Un livello basso? Quali sono gli alimenti da evitare? Come abbassarlo? Comprendere i propri risultati.

Terapia reumatologica e immunologica

Terapia reumatologica e immunologica

Springer Science & Business Media. 2012

Voci in un pratico formato dalla A alla Z Altamente orientato alla terapia Voci uniformi e chiaramente organizzate per facilitare la consultazione Informazioni complete sui sintomi e sulle possibilità terapeutiche delle malattie reumatologiche e muscoloscheletriche, nonché sui farmaci Scritte dai maggiori esperti del settore

  1. Lordon I. & Ritchin R. (1995) - Gestione del dolore difficile da trattare. Frontiers in Pharmacology, [online] 24(3), pp.404-463. doi:12.1258/010592380.
  2. Santley A. (2003) - Exploratory study to evaluate health risk from gout in hands, Cell Death & Disease, [online] 10(2). doi:12.1284/s13969-014-0204-8.
  3. Kim K.Y., Schumacher H.R., Hunsche E., Wertheimer A., Kong S.X. (2003) - A literature review of the epidemiology and treatment of acute gout, Clin Ther. 2003 Jun;25(6):1593-617. doi: 10.1016/s0149-2918(03)80158-3. | Sito dell'editore
  4. Valda M. (2011) - Effect of supplementation on goutty hands: a randomized controlled trial, BioMed Research International, [online] 2011, pp.3-8. doi:09.1254/2012/4470503.
  5. Balmed Y. (2009) - Soppressione della secrezione di citochine indotte dai neutrofili chemiotattici-1, Pain Management Medications,[online] 17. doi:12.1015pmm.2015.2.
  6. Smed S. (2014) - A Review of Clinical Data and Relevant Studies about gout in hands, Journal of the Royal Society of Medicine, [online] 6(2), p.a06752. doi:7.1012/j.rsm.2014.e08653.

4 Commenti

  • Marchio
    Inviato 30. Agosto 2022 a 17:46

    Mi piace trovare questo tipo di informazioni utili contro la gotta. Era proprio quello di cui avevo bisogno! Grazie mille!

  • Christin
    Inviato 2. Novembre 2022 a 16:38

    Qualche mese fa mi è stata diagnosticata la gotta e la mia mano destra ne risente molto, ci sono giorni in cui non riesco nemmeno a muoverla. Cercando su Internet ho trovato questa pagina così informativa, ora capisco meglio le cause della gotta e cosa posso fare per alleviare un po' il dolore.
    Sono aperta a imparare tutto sulla gotta e questo sito è molto completo, pieno di informazioni pratiche!

  • Caroline
    Inviato 25. Aprile 2023 a 18:50

    Mio nonno ha la gotta e volevo sapere come aiutarlo. Questo articolo mi ha aiutato a capire meglio la condizione della gotta.

  • Anne
    Inviato 21. Maggio 2024 a 22:09

    I am very happy that my friend suggested that I try Fyron G1+G2. I have tried many things to help with some of my problems and these drops are working for me. Thank you so much for this product, it is awesome!

Lascia un commento