Vai al contenuto Vai alla barra laterale Passa al piè di pagina

Come si fa a sapere se si ha la gotta nella mano?

La persona affetta da gotta viene svegliata nel cuore della notte da un dolore improvviso all'articolazione interessata. L'articolazione è calda, rossa, gonfia ed estremamente dolorosa. L'attacco cessa normalmente dopo qualche giorno. La pelle prude e si spella. Dopo un attacco, è probabile che si verifichi un nuovo attacco a distanza di mesi o anni. È possibile vedere online molte foto della gotta nelle mani e scoprirne le cause.

Se il livello di acido urico nel sangue rimane elevato, può continuare a depositarsi nelle articolazioni (senza causare sintomi) e deformarle gradualmente: si tratta della gotta cronica, detta anche artrite gottosa.

La gotta acuta è una condizione molto dolorosa che colpisce una sola articolazione. La gotta cronica è costituita da episodi ripetuti di dolore e infiammazione che possono interessare più di un'articolazione.

Molte persone affette da gotta soffrono di episodi ricorrenti di gonfiore e infiammazione articolare. La maggior parte delle persone può controllare gli episodi di gotta con i farmaci ed evitando gli alimenti che li scatenano. La gotta non trattata per diversi anni può portare all'artrite (danni alle articolazioni), a noduli sotto la pelle ed eventualmente a malattie renali.

Se avete uno di questi sintomi, pensate di avere la gotta:

  • Sono interessate una o poche articolazioni.
  • Il dolore inizia improvvisamente, spesso di notte. Il dolore è intenso e può essere descritto come palpitante, compressivo o lancinante.
  • L'articolazione è calda e di colore rosso. Appare regolarmente molto tenera e gonfia (la sensazione di dolore può essere avvertita semplicemente appoggiandovi sopra un lenzuolo o un cuscino).
  • Può insorgere febbre.
  • Il focolaio può scomparire dopo qualche giorno, ma può ritornare a intermittenza. Altri focolai sono di durata più lunga.

Dopo la prima riacutizzazione, alcuni pazienti affetti da gotta non presentano alcun sintomo. Tuttavia, alcune persone possono avere una nuova riacutizzazione nei 6-12 mesi successivi. Alcuni soggetti possono sviluppare la gotta cronica. Questo tipo di gotta può portare a danni articolari e alla perdita di movimento delle articolazioni. Le persone affette da gotta cronica hanno dolori articolari e altri sintomi per la maggior parte del tempo.

Se non si è sicuri, è possibile sottoporsi a diversi esami medici per diagnosticare la gotta. Alcuni di questi sono:

  • Analisi del liquido sinoviale
  • Acido urico nel sangue
  • Radiografia dell'articolazione
  • Biopsia sinoviale
  • Acido urico nelle urine

È importante ricordare che un livello di acido urico nel sangue superiore a 7 mg/dl (milligrammi per decilitro) è elevato. Tuttavia, non tutti coloro che presentano un livello elevato di acido urico sono affetti da gotta.

Quanto è stato utile questo post?

Cliccate su una stella per valutarla!

Valutazione media 4 / 5. Conteggio dei voti: 24

Nessun voto per ora! Sii il primo a valutare questo post.

Lascia un commento